giovedì 16 giugno 2011

NESSUNO SI SALVA DA SOLO, Margaret Mazzantini

Per cominciare vorrei esprimere la mia gioia non solo per il raggiungimento del quorum, ma anche per l'esito del referendum!!!! a detto questo passiamo al vero argomento del post di oggi





Ho da poco finito di leggere "Nessuno si salva da solo" di Margaret Mazzantini, autrice che ho adorato in "Venuto al Mondo" di cui sicuramente vi parlerò. Purtroppo questa volta sono rimasta delusa. Forse vi ho riposto troppe aspettative, proprio per l'entusiasmo che avevo durante la lettura del precedente libro. Il suo stile, le sue parole sono sempre bellissime, ma il tutto finisce lì. Non ho visto una storia che creasse quella tensione emotiva che supportasse le immagini, che caricasse di significato quelle parole comuni rendendole uniche. Una serie di belle frasi apposte su una linea priva di spessore, ecco cosa mi è sembrato. Tanto valeva pubblicare una raccolta di aforismi o appunti personali. Cercavo un'emozione di pancia, ma ho trovato autocompiacimento lessicale.

Voi l'avete letto? che cosa ne pensate?

2 commenti:

Kylie ha detto...

Lo sta leggendo una mia collega e non ne parla male. Come ben sai non c'è nulla di così personale e soggettivo come la lettura di un romanzo.

Baci

flO*yvonne ha detto...

Mi hai decisamente persuaso a non prenderlo, era fra i miei acquisti programmati ... o forse farò il confronto con Venuto al mondo , che non ho ancora letto. Bella recensione!


flò

Posta un commento

 
;